ghost child in the london underground

Storie di Fantasmi nella metro di Londra

London Underground e Spettri

Londra è una città che conta 8.787.892 abitanti, ma la cifra potrebbe salire notevolmente se a questi si aggiungessero tutti gli spettri che popolano le storie dell’orrore della capitale inglese.

Che ci si creda o meno, i fantasmi fanno parte del fascino di Londra come la pioggia e il grigiore di alcune giornate autunnali.

E quando si parla di Metropolitana e Fantasmi la combinazione è perfetta… qui vi elenchiamo alcune delle storie fantasmagoriche della capitale britannica.

Urla e grida a Bethnal Green

metropolitana di Londra seconda guerra mondiale foto bianco e nero

Lo staff che stava prestando servizio notturno alla stazione metropolitana di Bethnal Green, una notte ha riportato di aver sentito le grida e i pianti di  bambini, seguito subito dopo dal rumore di una folla urlante in fuga.

Durante la seconda guerra mondiale le stazioni della metropolitana erano usate come rifugio anti-aereo. Nel 1943 in molti cercarono di rifugiarsi nella stazione di Bethnal a seguito di un allarme aereo. Durante la fuga verso la salvezza una donna con bambino caddero nelle scale facendo inciampare numerose persone a loro volta. Quella notte centinaia di persone morirono calpestate dalla folla in delirio, tra cui 62 bambini.

Strani incontri alla stazione di Becontree

part of a woman with lond hair and white dress

Nel 1992 un responsabile della stazione di Becontree stava lavorando nel suo ufficio a ridosso della piattaforma. Improvvisamente, come succede ogni volta che passa il treno, sentì la porta tremare. Questa volta però, nessun treno stava arrivando e la porta non cessava di tremare.  L’uomo, uscendo dall’ufficio con lo scopo di capire la causa dei rumori, incontrò una ragazza dai lunghi capelli biondi con una caratteristica particolare… era priva del volto.

Nel 1958 ci fu un deragliamento ferroviario a Dagenham, a pochi passi dalla stazione di Becontree, che causò la morte di 10 persone.

La fossa comune di Aldgate

xilografia, donna che traina un carretto arico di cadaveri. I morti sono vittime della pestilenzaFin dall’anno della sua apertura, datata al 1876, si raccontano storie di rumori inquietanti provenire dalla stazione di Aldgate. Un giorno un operario che si occupava della manutenzione della stazione, caddè sui binari sopravvivendo all’impatto.  I suoi colleghi riportarono di aver visto una pallida donna inginocchiarsi al suo fianco e accarezzarlo.

Molti credono che l’infestazione della metropolitana sia collegata al fatto che la stazione di Aldgate fu costruita su una fossa comune del XVII sec., in cui erano state inumate più di 1000 persone.

Il fantasma di King’s Cross

King's cross fire b/n

Dal 1988 numerose persone riportano di aver visto una donna urlante vagare per i corridoi di King’s Cross. Chiunque l’abbia avvicinata afferma che la donna sia poi sparita nel nulla.

L’apparizione viene collegata all’incendio di King’s Cross del 1987, dove persero la vita 31 persone.

La suora in nero di Bank

Black nun of Bank

Un impiegato della metropolitana stava lavorando nel suo ufficio dopo la chiusura notturna della stazione di Bank quando, alle 2.00 di notte, vide un’anziana signora nel corridoio. Quando l’uomo cercò di avvicinarsi la donna scomparve.

Non è la prima volta che l’anziana figura fa la sua comparsa a Bank. Lo spettro di questa donna vestita di nero viene chiamato “The Black Nun“. La donna è stata identificata come Sarah Whitehead.

Sarah in vita era una suora ed era sorella di un cassiere della Bank of England,  Philip Whitehead. Philip, sospettato di falsificare denaro, fu giudicato colpevole e impiccato nel 1811.

La vicenda venne per lungo tempo tenuta nascosta a Sarah.  La donna iniziò a presentarsi quotidianamente in banca chiedendo del fratello. Quando le fu finalmente rivelata la verità, Sarah impazzì e continuò a presentarsi a Bank in cerca del fratello.

Il direttore della banca decise di fare un patto con la donna; le propose una pensione per compensarla della perdita del fratello, in cambio lei non avrebbe più dovuto farsi vedere.

Sarah non si presentò più nel quartiere di Bank… in vita…

Per saperne di più vi consigliamo il documentario  Haunted – London Underground

A Londra per Halloween? Per vedere gli alloggi disponibili clicca sul banner

Dormoalondra_banner

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...