Il museo più particolare di Londra e i suoi strani reperti

Visita ad un interessantissimo e curioso museo: la Wellcome Collection.

Fondata nel 2007, la Wellcome Collection è un’esposizione di parte della grande quantità di oggettistica particolare accumulata in anni di viaggi e di ricerche da Sir Henry Wellcome.

mdeSir Henry Wellcome era un farmacista nato alla fine del 1800, con una particolare predilezione per il mondo medico e tutte le sue declinazioni, in particolare nell’ambito della sua evoluzione storica.

All’interno del museo troviamo una grandissima varietà di manufatti di diversissime epoche: dai vasi canopi dell’antico Egitto ai più moderni strumenti di chirurgia degli anni in cui visse lo stravagante collezionista.

Consigliato per chi ha una predilezione particolare per l’oggettistica antica, per l’esoterico o per la storia della medicina, la collezione riporta una serie di cimeli alquanto impressionanti.
davWellcome si dimostra particolarmente influenzato dai gusti un po’ macabri della sua epoca, in cui il colonialismo inglese subiva il fascino dei riti religiosi e magici dei popoli esotici.

Troviamo quindi una grande raccolta di vasi da farmacista di diversa fattura e dimensioni, quadri che rappresentano il corpo umano, spesso dissezionato, oppure scene di parto.

Proseguendo con la visita, ecco sandali da fachiro, fatti con punte acuminate di metallo, una vera cintura di castità proveniente dall’Italia, delle scarpette di seta destinate ai delicati piedi “Loto d’oro” di una donna cinese.
Molti dei reperti possono risultare anche raccapriccianti: statue del corpo umano di diverse dimensioni, usate a scopo medico, con le componenti sezionate o rimovibili, oppure veri teschi utilizzati per lezioni accademiche frenologiche o chirurgiche.

Dall’Italia arrivano soprattutto reperti romani ed etruschi e diversi “Memento mori“: riproduzioni in diversi materiali atti a ricordare che la vita è fugace.
sdrPoi ancora troviamo un’antica mummia peruviana, strumenti ayurvedici, maschere rituali.
Alcuni dei manufatti presenti nella mostra sono appartenenti a personaggi illustri.
Tra questi anche due bastoni in avorio di Charles Darwin.
Se fate una capatina, vi invitiamo ad individuare lo spazzolino da denti in argento di Napoleone Bonaparte, che potete vedere anche nella foto principale.

La Wellcome collection comprende anche una sezione temporanea, al piano terra, e una parte contemporanea, un po’ più piccola.
In questo percorso, diverse installazioni, anche interattive, fanno riflettere su diverse tematiche, quali l’obesità o la manipolazione genetica. Ecco quindi alcuni “resti” della pecora Dolly e una scultura in cera di un uomo sovrappeso.

davPer ultima, ma non meno importante, la sala al secondo piano: una fantastica libreria soppalcata inglobata in un’aula studio che funge anche da sala da esposizione.
Il cartello all’entrata recita: “Questa galleria contiene resti umani”.
L’ingresso alla Wellcome Collection è gratuito, consigliamo le visite con la famiglia ma con i bambini già un po’ grandicelli.
Interessantissimo anche il book shop al piano terra: in particolare per i libri scientifici destinati all’infanzia.

 

Come arrivare alla Wellcome Collectionstreet

Dalla stazione della metropolitana Euston attraversare il parco e la strada in direzione Ovest.

Viaggetto in due? All’alloggio ci pensiamo noi. Pulizia e appartamenti selezionati.
travelcard & oyster (1)

Appartamenti vacanza: fidati di chi se ne intende!travelcard & oyster (2)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...