Guida di Londra

Lo Shakespeare’s Globe

Written by michelapetris

Lo Shakespeare’s Globe è un’iconica rimembranza di uno dei teatri più cari (in senso affettivo) di Londra, nonché simbolo dell’epoca elisabettiana. Il moderno Globe, inaugurato nel 1997 sulla riva sud del Tamigi, è una ricostruzione ipotetica dell’originale teatro del 1599: frutto della visione dell’attore, regista e produttore americano Sam Wanamaker, esso è oggi uno dei teatri più vivi e palpitanti della scena inglese.

L’originale The Globe

Da sempre territorio fertile per il teatro, Londra ha accolto alcuni dei più famosi drammaturghi della storia. Il più celebre in assoluto fu William Shakespeare, il cui nome è legato in modo indissolubile all’attuale The Globe, che viene infatti spesso definito “Shakespeare’s Globe”. Tuttavia si tratta di un malinteso, perché Shakespeare non mise mai piede nel teatro attuale: esso infatti altro non è che una fedele replica, meticolosamente ricostruita, del primo Globe Theatre. 

Il Globe Theatre, a sua volta, nacque dalle ceneri del preesistente The Theatre per volontà dei Lord Chamberlain’s Men, la compagnia per cui iniziò a lavorare Shakespeare quando si trasferì da Stratford-upon-Avon a Londra. Il teatro venne inaugurato nel 1599, e sin da subito fu il luogo in cui vennero presentate, in assoluta anteprima, alcune delle più importanti opere di Shakespeare, tra cui Amleto, Otello e Re Lear

L’originale The Globe Theatre fu, per un primo periodo, il protagonista assoluto della vita culturale londinese. Tuttavia, la sua esistenza fu breve, perché dopo solo quattordici anni venne in larga parte distrutto. Era il 1613, e in scena c’era l’Enrico VIII di Shakespeare. Un colpo di cannone errante destinato agli effetti speciali colpì il tetto di paglia, e generò un incendio che distrusse il teatro.

Le due ricostruzioni

Con un ingente sforzo economico, il teatro fu ricostruito nello stesso luogo l’anno seguente, ma non ebbe la stessa fortuna del suo predecessore. Bersaglio di continui attacchi da parte dei ministri anglicani perché considerato corruttore dei costumi nazionali, il teatro dovette chiudere nel 1642 a causa della Guerra Civile. Il declino raggiunse l’apice nel 1644, quando i Puritani imposero la demolizione sistematica di tutti i teatri inglesi, e di conseguenza anche il The Globe venne nuovamente distrutto.

La versione moderna del teatro è frutto dell’opera del visionario attore e regista americano Sam Wanamaker, che impiegò più di venti anni a studiare, ricercare e raccogliere fondi per l’attuale progetto. Il nuovo The Globe fu inaugurato nel 1997, circa tre anni dopo la morte dello stesso Wanamaker, con la rappresentazione dell’Enrico V.

La struttura

Il teatro attuale, conosciuto appunto come “Shakespeare’s Globe”, sorge a circa 230 metri dall’originale The Globe, e ne riproduce in tutto e per tutto le fattezze. Sorretto da una struttura in legno dalla forma ottagonale che dà a questo teatro il soprannome di “The Wooden O”, il The Globe presenta oggi come allora uno spazio aperto al centro, che permette alla luce di illuminare naturalmente la scena. 

In età elisabettiana massima capienza del teatro era di 3200 persone, e vi si poteva accedere a partire da 1 penny a spettacolo. Le rappresentazioni generalmente avevano luogo di giorno, ma potevano anche protrarsi sino a sera inoltrata. Le rappresentazioni notturne richiedevano però l’ausilio di torce, che costituivano un pericolo per la struttura in legno del teatro.

Orari di visita e costi

L’attuale Shakespeare’s Globe è accessibile attraverso una visita guidata solamente in lingua inglese. Su richiesta, è possibile tuttavia richiedere una scheda informativa anche nella lingua italiana.

Le visite guidate si possono effettuare ogni giorno dalle 9:30 alle 17:00, con una cadenza di un tour ogni 30 minuti circa. I biglietti si possono acquistare in loco, oppure online con una commissione di transazione di £ 2,50 per ordine.

Biglietto standard: £17.00
Bambini: £10.00
Senior (da 60 anni in poi): £15.50
Studenti (fino a 16 anni): £13.50
Biglietto cumulativo Family: £46.00

In alternativa, è possibile entrare allo Shakespeare’s Globe per vedere direttamente uno spettacolo. I biglietti più economici costano £5, e permettono di assistere alle rappresentazioni stando in piedi, proprio come accadeva all’epoca di Shakespeare.

Bere e Mangiare

Lo Shakespeare’s Globe è fornito di un proprio locale interno, lo Swan Bar & Restaurant. Oltre che per il buon cibo, lo Swan è celebre soprattutto per il suo A Midsummer Night’s Dream afternoon tea, che si ispira alle storie e ai viaggi dei personaggi di Shakespeare.

In alternativa, si può optare per una sosta suggestiva sulle rive del Tamigi: per questo, potete consultare il nostro articolo sui migliori pub lungo il Tamigi.

Cosa fare nei dintorni

Lo Shakespeare’s Globe è situato nel quartiere culturale di Bankside, in pieno centro. Per questo, nelle vicinanze sono presenti moltissime attrazioni visitabili, tra cui la Tate Modern, il Tower Bridge, la Torre di Londra, il Borough Market e la St. Paul’s Cathedral.


About the author

michelapetris

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: